Nei giorni scorsi, insieme ad alcuni amici, con i quali condivido, oltre al sentimento dell’amicizia, anche una comune visione politica del presente e del futuro, abbiamo dato vita ad una nuova associazione culturale che abbiamo chiamato “PROGETTO NORD-OVEST”.

Pensiamo, infatti, che l’ambito geografico e territoriale che deve essere considerato sia per l’analisi e risoluzione dei problemi, che in particolare per l’impostazione e realizzazione di politiche strategiche di crescita e sviluppo, debba essere un territorio di oltre 1 milione di persone, che si estenda dalla pianura alle montagne, che parzialmente fa parte della città metropolitana milanese e rappresenta la cerniera tra il Piemonte e la Lombardia.

Novara deve definire con decisione questa sua vocazione divenendo fattore trascinante di un territorio che ricomprenda la Provincia di Novara, quella di Vercelli e Biella, il VCO fino, per certi temi, a spingersi sino ad Alessandria e Casale Monferrato e Pavia.

Certo, per svolgere questo ruolo con autorevolezza, Novara deve prima acquisire la consapevolezza della propria storia, della propria identità, del proprio ruolo nel panorama culturale, economico, storico, sociale e di fattore di sviluppo, a livello nazionale, smettendo i panni del vaso di coccio tra i vasi di ferro, della terra di frontiera e di passaggio, mezza piemontese e mezza lombarda; descrizioni ed immagini che non aiutano alla definizione, costruzione e consolidamento di una fisionomia definita e chiara che è condizione necessaria per esercitare qualsiasi ruolo di leadership.

La nostra associazione vuole proprio ricoprire un ruolo di stimolo alla discussione su tali temi, con un taglio che vorrebbe tenere insieme la concretezza dei bisogni quotidiani con la necessità di avere e sviluppare una idea di città e di territorio che non si può limitare alla manutenzione del verde pubblico (seppur necessaria).

E’ proprio in questa logica che la prima uscita dell’associazione sarà su un tema fondamentale per la crescita del nostro territorio: il Tribunale di Novara, con tutto quello che ne consegue.

Il tribunale è un luogo di lavoro per dipendenti, professionisti e aziende, ed è l’interfaccia dello Stato con i cittadini nella gestione della giustizia, pilastro fondamentale della convivenza civile della nostra società. E’ ormai chiaro a tutti che l’efficienza della gestione della giustizia è condizione necessaria allo sviluppo economico di un territorio.

Il Tribunale di Novara è il secondo tribunale del Piemonte, e da un pò di anni è sotto pressione a causa di molteplici problemi, primo fra tutti la carenza di personale.

Per provare ad affrontare questo problema con concretezza e realismo, abbiamo invitato a discutere con noi il Sottosegretario di Stato per la Giustizia, On. Gennaro Migliore, che sarà a Novara Lunedì 15 Maggio p.v. alle ore 18, presso la Sala dell'Ordine degli Avvocati (Via Azario, 15).

Oltre a prendere visione direttamente della situazione, sarà l'occasione per confrontarsi anche con i rappresentanti delle istituzioni interessate sul tema della giustizia e con il Presidente dell’ordine degli Avvocati, per portare la voce della città e del territorio direttamente al Governo Italiano, perché affronti con concretezza la vicenda.  

 

L'invito è esteso a tutte le persone interessate

Pin It

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo